Bologna introduce la tassa di soggiorno

Da settembre la tassa di soggiorno arriva ufficialmente anche a Bologna dove l’amministrazione comunale ha definito il calcolo dell’imposta  in base alla reale tariffa pagata per il pernottamento e non in base alla classificazione alberghiera come avviene altrove. Si pagherà da un minimo di un euro per stanze a 31 euro a notte a un massimo di quattro euro per camere con costo superiore ai 121 euro a notte. I fondi derivanti dalla imposta di soggiorno verranno destinati dal Comune a progetti di promozione della città in Italia e all’estero.

Questo inserimento è stato pubblicato in Comunicazioni e il tag , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • Categorie

  • Archivio

  • Link RSS