2011, dopo quattro secoli un anno senza ponti

Quando Papa Gregorio XIII nel 1582 riformò il calendario dandogli il proprio nome, certamente non previde che, nei secoli a venire, una sorta di “baco ante-litteram” avrebbe sottratto giorni di vacanza a tutto il mondo cristiano (e non solo). Complice un concorso di cause al limite dell’incredibile, l’anno che è appena iniziato è il primo nella storia a essere privo di ponti. Nel 2011 il ponte di Pasqua coincide con quello della Liberazione, perché il lunedì dell’Angelo (Pasquetta) è il 25 aprile; il 1° maggio casca di domenica; Ferragosto è un lunedì; i Santi cascano di martedì; Natale è domenica; Capodanno e san Silvestro cadono di sabato. Per fortuna la festa della Repubblica cade di giovedì (2 giugno).

Questo inserimento è stato pubblicato in Curiosità e il tag , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • Categorie

  • Archivio

  • Link RSS