Nuove abitudini “social” dei viaggiatori business

Secondo un’indagine commissionata dalla catena alberghiera Four Points by Sheraton i viaggiatori d’affari si “scoprono” social. Tra un meeting e un appuntamento di lavoro, il business traveller sceglie di trascorrere il suo tempo libero al bar o ristorante dell’hotel, in un centro fitness o una spa, facendo shopping, networking o semplicemente due chiacchiere con i suoi conoscenti in loco. Fare “network” durante o dopo un viaggio è ormai un’attività diffusa: due intervistati su tre affermano di restare in contatto con persone conosciute in aereo o in albergo. Il rovescio della medaglia? Più del 60% degli intervistati preferirebbe volare da solo, anziché con un collega. La ricerca ha coinvolto 6.000 viaggiatori business, equamente distribuiti in sei Paesi: Stati Uniti, Regno Unito, Cina, India, Germania e Brasile.

Questo inserimento è stato pubblicato in Curiosità e il tag , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • Categorie

  • Archivio

  • Link RSS