14 Giugno: Giornata mondiale del donatore di sangue

Si celebra oggi in tutto il mondo il World Blood Donor Day. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) chiede  a tutti i Paesi uno sforzo maggiore mirato ad ottenere, entro il 2020, il 100% degli approviggionamenti di sangue da donatori volontari. Il bisogno di sangue è in aumento ogni anno, e molti pazienti che necessitano di trasfusioni salvavita non riescono ancora ad avere garantito un accesso tempestivo. Nel 2011, si sono registrate quasi 83 milioni di donazioni di sangue in tutto il mondo da parte di donatori volontari, con un incremento di quasi 8 milioni di donazioni dal 2004. Utilizzare donatori regolari è, in tal senso, la fonte più sicura in quanto vi è una minore incidenza di infezioni trasmissibili per via ematica tra queste persone rispetto a coloro danno il sangue in cambio di denaro o per situazioni di emergenza spesso legate alla propria famiglia. Nei paesi a basso e medio reddito, la trasfusione di sangue è di solito utilizzata per la gestione delle complicanze della gravidanza e del parto e il trattamento di anemia grave nell’infanzia.Nei paesi ad alto reddito, la trasfusione è più comunemente usata per la terapia di supporto in cardiochirurgia, chirurgia dei trapianti, per i traumi e la terapia del cancro. Fornire forniture sicure e adeguate di sangue e dei suoi prodotti, per l’Oms dovrebbe essere parte integrante della politica sanitaria nazionale di ogni Paese.

Questo inserimento è stato pubblicato in Fiere ed Eventi e il tag , , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • Categorie

  • Archivio

  • Link RSS