Annunciata la nascita della catena Moxy Hotels

Low cost, un termine ch,e se fino a poco tempo fa si associava soprattutto al mondo delle compagnie aeree, è ora sempre più frequente evocato anche in altri ambiti, senza escludere il mondo dell’hotellerie e dell’ospitalità in generale. Se uno degli chef più apprezzati quale Carlo Cracco, ha recentemente confessato di essere attirato dall’idea di aprire un ristorante low cost, gli hotel low cost sono già una realtà, fatta proporia da “giganti dell’ospitalità quali, ad esempio, Accor, (che in Francia propone con target famiglie gli hotel Formule 1), i Travel Lodge in Inghilterra e Irlanda e Motel One in Germania. Nessuno sconvolgimento quindi all’annuncio dell’inedita alleanza tra Marriott e Ikea, per il progetto di una nuova catena di hotel low cost in Europa che avranno il brand Moxy. Il primo sarà aperto appunto in Italia, e più esattamente a Milano, entro i primi mesi del 2014. La partnership coinvolge Inter Hospitality, sussidiaria della capogruppo Inter Ikea group, e la curiosità sta forse più nel fatto che gli alberghi non saranno arredati con i mobili svedesi.  A occuparsi del design, oltre che della gestione, sarà la società norvegese Nordic Choice Hospitality, mentre Marriott avrà il ruolo di franchiser e proprietario del brand. Il contributo di Ikea, che nel progetto investirà 500 milioni di dollari, riguarda la messa a punto di nuove tecniche di costruzione ispirate in qualche modo all’assemblaggio delle librerie Billy e degli armadi Pax: le stanze saranno prefabbricate e poi “montate” sul posto. Alla  prima apertura in Italia seguiranno Berlino, Francoforte e Londra, ma anche Olanda, Belgio e Austria sono considerati mercati interessanti.

Questo inserimento è stato pubblicato in Novità e il tag , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • Categorie

  • Archivio

  • Link RSS